Come combattere la stanchezza estiva

Benessere
stanchezza

La stanchezza estiva può rappresentare un problema, infatti con il caldo è tipico sentirsi spossati e privi di energie. Ne risente, soprattutto, chi ha problemi di pressione bassa, anche se è un disturbo più generalizzato, visto che l’afa conseguente all’aumento delle temperature e il livello di umidità piuttosto elevato possono determinare varie difficoltà. L’organismo, per difendersi, adotta alcune strategie come la sudorazione, la quale abbassa la temperatura corporea ed elimina le tossine. Con l’eliminazione di quest’ ultime vengono però persi alcuni sali minerali molto utili all’organismo. Cosa fare per rimediare a tutto questo? Ecco alcuni consigli utili da seguire.

Scegliere i giusti integratori

Per combattere i caratteristici sintomi della spossatezza che arriva con il caldo, si consiglia di assumere integratori alimentari che integrino nell’organismo sali minerali come il magnesio ed il potassio. Il potassio è uno dei minerali più importanti per far funzionare i muscoli, compreso il cuore; si dimostra essenziale nella regolazione della pressione arteriosa. Infatti, quando c’è una carenza di potassio, si può incorrere nell’innalzamento della pressione. Contribuisce a ridurre il rischio di aterosclerosi, è importante per regolare la produzione di energia e migliora l’umore.

Il magnesio è fondamentale per garantire il corretto funzionamento dei muscoli e del metabolismo energetico, riesce a regolare la concentrazione degli zuccheri nel sangue e migliora la pressione arteriosa, riducendola, portando benefici all’attività cardiocircolatoria. Inoltre contribuisce ad evitare la stanchezza mentale e a contrastare i disturbi del sonno. Anche le vitamine sono necessarie per combattere i cali di energia, in quanto partecipano ad importanti processi metabolici. Per questo motivo è importante assumere integratori alimentari  che contengono le vitamine del gruppo B, come la vitamina B1 la quale aiuta a convertire i carboidrati in energia, la vitamina B6 coinvolta nel metabolismo degli amminoacidi e la vitamina B12.

Seguire un’alimentazione equilibrata

Allo stesso tempo è molto importante seguire un’alimentazione sana ed equilibrata scegliendo cibi adeguati e consumando soprattutto cibi freschi e leggeri, che siano ricchi di vitamine e di sali minerali, come la frutta e gli ortaggi freschi. Quest’ultimi e anche molte altre verdure possono essere mangiate crude, in questo modo si mantengono intatte le sostanze nutritive di cui questi cibi sono ricchi e si può beneficiare di un importante contenuto di acqua.

Altri ortaggi consigliati nel periodo estivo, per combattere la spossatezza, sono le zucchine, i cetrioli, i pomodori e i peperoni.

Fare attenzione al riposo notturno

Molto importante, per combattere la stanchezza estiva, è il riposo notturno. Naturalmente le ore di sonno rappresentano sempre un aspetto soggettivo, tuttavia è importante badare alla qualità del sonno.

In estate non è facile dormire bene, proprio a causa delle alte temperature, ma è fondamentale dedicare almeno otto ore al riposo notturno per ridurre la spossatezza. Si possono adottare vari rimedi per favorire il sonno, come per esempio consumare a cena dei cibi freschi e leggeri.

Fare attenzione all’attività fisica

Svolgere regolare esercizio fisico fa bene all’organismo, però con il caldo bisogna stare attenti, perché se lo sport che viene praticato durante tutto l’anno fa sentire particolarmente debilitati, sarebbe consigliabile smettere nel periodo in cui l’afa si fa sentire di più.

In ogni caso ci sono degli accorgimenti che si possono adottare per ovviare al problema, come per esempio svolgere attività fisica la mattina presto entro le 8, oppure la sera, preferibilmente dopo le 18.

Mantenersi idratati

Spesso la spossatezza che si sente d’estate è determinata da una perdita d’idratazione. L’organismo ha bisogno sicuramente di una maggiore quantità di acqua nel periodo estivo; i medici, infatti, consigliano di bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, aumentando la quantità nel caso in cui ci sia una grande perdita di liquidi.

Si possono bere anche acqua aromatizzata o infusi di frutta e di erbe, ricchi di vitamine e sali minerali che fanno bene all’organismo.

Inoltre, bisogna prestare molta attenzione al mantenimento dell’idratazione nel caso in cui si stia  facendo esercizio fisico, reintegrando in modo tempestivo i liquidi che si perdono, non solo per non soffrire di spossatezza ma anche per non avere a che fare con crampi muscolari.