Gli errori da non fare quando si sceglie il dentista

Salute
dentista

La salute orale è fondamentale. Troppo spesso, sbagliando, la mettiamo in secondo piano. Avere un dentista di fiducia dal quale recarsi per controlli costanti – a Bologna città e nei dintorni del capoluogo emiliano lo studio Scontodent è uno dei riferimenti più apprezzati – è una sicurezza da non trascurare mai.

Sono diversi i casi in cui ci si trova davanti alla necessità di scegliere da zero il dentista a cui affidarsi, magari perché ci si è trasferiti in una nuova città. In tali frangenti, bisogna essere consapevoli dell’esistenza di alcuni errori che è bene evitare. Quali sono? L’elenco completo sarebbe molto lungo! Alla luce di ciò, abbiamo selezionato solo alcune opzioni che ti stiamo per presentare nelle prossime righe di questo articolo.

Basarsi solo sulle recensioni online

Il web è uno strumento prezioso, per meglio dire imprescindibile per chi oggi ha un’attività. La situazione di chi opera nella medicina, odontoiatria compresa, non fa eccezione. Non è un caso che la maggior parte degli studi abbia un sito e una scheda su Google My Business ricca di recensioni (lo stesso si può dire dei social). Approfondirle è utile, ma non bisogna basarsi solo su di esse in fase di scelta. I pareri espressi sono infatti rispettabili, ma fortemente soggettivi (soprattutto quando c’è di mezzo la salute, entrano in gioco tantissimi aspetti emotivi che non è possibile sondare se non li si vive in prima persona).

Scegliere il preventivo più basso in assoluto

La gestione della salute orale – che deve essere messa in primo piano fin dall’infanzia ricorrendo alla professionalità di un bravo dentista pediatrico per i propri figli – non è qualcosa che si compra “un tanto al kg”.

Dietro a uno studio dentistico di successo ci sono infatti tantissimi aspetti. Innanzitutto ci sono anni e anni di studi universitari. In secondo luogo, ci sono i corsi di aggiornamento da seguire, sia quelli necessari, sia quelli facoltativi. Da non dimenticare è poi l’igiene degli spazi, così come l’acquisto di strumenti e apparecchiature all’insegna dell’innovazione.

Tutto questo deve, per forza di cose, avere un costo. Più che di costo bisognerebbe parlare di investimento. Un dentista che non propone preventivi al ribasso non è solo garanzia di qualità nei trattamenti, ma anche la scelta giusta per quanto riguarda la sicurezza e l’attenzione ai dettagli nei controlli successivi (fondamentali per la buona riuscita delle cure).

Dire sì a preventivi poco chiari

Al di là della cifra proposta – in merito alla quale abbiamo detto tutto nel punto precedente – quando ci si trova davanti a un preventivo di un dentista è fondamentale diffidare di quelli poco chiari. Essenziale è che il documento sia dettagliato in ogni singola voce, in modo da permettere al paziente sia di confrontarlo con quello di altri professionisti, sia di capire bene quali spese andrà ad affrontare nel corso del tempo.

Trascurare l’empatia

Un bravo dentista deve essere empatico. Questo vale non solo quando si parla di pazienti pediatrici, ma anche con gli adulti. La paura di sedersi sull’inconfondibile poltrona è estremamente diffusa e riguarda anche chi più bambino non è. I motivi? Le esperienze negative passate, la soglia del dolore bassa – situazione particolarmente diffusa tra le donne – ma anche l’incapacità di fare i conti con l’essere alla mercé del professionista mentre si è distesi sulla poltrona.

A prescindere da quale sia il motivo dell’odontofobia, il primo passo per vivere in maniera più serena la situazione consiste nel rivolgersi a un professionista capace di mettere ogni paziente a proprio agio. Se dopo la visita conoscitiva – di importanza cruciale – non sono scattate empatia e fiducia, è il caso di rivolgersi a un altro studio dentistico.