Tecniche e Pratiche Energetiche per Corpo, Mente e Spirito

La Scansione dell'Aura

Scritto da Guido • Giovedì, 23 marzo 2017
La scansione dell'aura è un set di 3 tecniche del Pranic Healing che si apprende nel livello base, subito dopo aver sensibilizzato i chakra delle mani.

Secondo la teoria del Pranic Healing esistono 3 livelli dell'aura:


  • aura esterna

  • aura della salute

  • aura interna

Quella più importante su cui lavorare è l'aura interna, quella più vicino al corpo, ma è bene prendere consapevolezza anche degli altri 2 strati.

L'operatore rimane concentrato sui palmi delle mani e si dispone inizialmente tra i 3 e 4 metri muovendosi verso il soggetto da scansionare e cercando di percepire il primo strato aurico, quello più esterno, fin quando sente una leggera pressione o un aumentato formicolio. Normalmente viene percepita ad 1-2 metri, ma molto dipende dallo stato mentale e di salute del soggetto.


La stessa tecnica è usata nel primo livello del metodo russo elaborato da Bronnikov per l'attivazione del "biocomputer".


>>Continua a leggere "La Scansione dell'Aura"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 3.04 of 5, 47 vote(s) 3306 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le 5 Tecniche Base del Pranic Healing

Scritto da Guido • Giovedì, 16 marzo 2017
Il Primo Livello del Pranic Healing insegna essenzialmente le basi del metodo, che consistono nell'attivare i centri psichici delle mani (chakra), ma soprattutto nel purificare ed energizzare.

La purificazione energetica (o pulizia energetica) è necessaria per favorire l'assorbimento dell'energia e velocizzare l'eventuale guarigione.

Da buon sperimentatore sto studiando ed applicando il libro Miracoli con il Pranic Healing di Choa Kok Sui una tecnica alla settimana ed ho cominciato proprio dal primo livello che è
costituito da 5 Tecniche di Base:

1. Sensibilizzare le mani

2. Scansione dell'aura interna

3. Spazzare o ripulire in modo generale o localizzato

4. Energizzare e proiettare prana

5. Stabilizzare il prana proiettato.


>>Continua a leggere "Le 5 Tecniche Base del Pranic Healing"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.99 of 5, 79 vote(s) 3195 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I 4 Livelli del Pranic Healing

Scritto da Guido • Giovedì, 9 marzo 2017
Sto muovendo i primi passi nel Pranic Healing e da buon sperimentatore abbino studio e pratica.

Sono ancora agli inizi e per ora sto facendo semplicemente alcune cose:


1. sto fuori al sole il più possibile (per favorire l'assorbimento del prana solare)
2. sto scalzo il più possibile (per favorire l'assorbimento del prana terrestre)
3. respiro lentamente e consapevolmente (per favorire l'assorbimento del prana dell'aria)


Mi sento bene, centrato e con una buona vitalità generale.


Per quanto riguarda la teoria invece sto studiando il libro base del metodo in cui sono spiegati i 4 Livelli del Pranic Healing.


Come già scritto, non prendo tutto per oro colato, ma allo stesso tempo mantengo la mente aperta e sperimento.

Livello 1. Elementary Pranic Healing
E' richiesta concentrazione tattile e servono 3-5 sessioni per imparare i concetti e le tecniche di base. In 1-2 mesi di pratica regolare si può acquisire una buona abilità.

Livello 2. Intermediate Pranic Healing
Si usa la respirazione pranica e si approfondisce lo studio dei chakra maggiori. Servono 3-5 sessioni per acquisire il materiale del livello e 1-2 mesi di pratica regolare per cominciare a trattare casi più difficili.


>>Continua a leggere "I 4 Livelli del Pranic Healing"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.94 of 5, 206 vote(s) 3427 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le 3 Fonti di Energia nel Pranic Healing

Scritto da Guido • Sabato, 4 marzo 2017
Nel mio studio e pratica delle tecniche energetiche mi sono affacciato anche al Pranic Healing del filippino Choa Kok Sui, ingegnere chimico di origini cinesi.


Ho preso il suo libro di base: Miracoli con il Pranic Healing ed ho cominciato a studiarlo e soprattutto a metterlo in pratica.



Il mio approccio è scientifico. Nel senso che sospendo il mio giudizio ed esperimento ciò che viene mostrato.

Al termine della mia sperimentazione verificherò se quanto scritto è utile e valido e nella mia esperienza o se, come dicono gli americani, è bullshit!

Solo al termine. Se rifiuto a priori non è metodo scientifico, ma crudo razionalismo.

Secondo Choa Kok Sui ci sono 3 fonti di energia:


1. Il Sole, il prana solare, il più potente di tutti, che si assorbe esponendosi al sole o bevendo acqua esposta al sole



2. L'Aria, il prana ozonico, che si assorbe con una respirazione ritmica



3. La Terra, il prana terrestre che si assorbe tramite le piante dei piedi. Non ho ancora letto il libro, ma io direi che l'assorbimento va fatto scalzi, seguendo anche i principi dell'Earthing


>>Continua a leggere "Le 3 Fonti di Energia nel Pranic Healing"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.97 of 5, 260 vote(s) 3480 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!