Tecniche e Pratiche Energetiche per Corpo, Mente e Spirito

49.16 Giochi e Rituali per Calmare e Direzionare la Mente

Scritto da Guido • Giovedì, 8 dicembre 2016 • Commenti 0 • Categoria: REPORTS

Sulla spinta del libro Super Better questa settimana ho ristrutturato le mie programmazioni stabilendo tante piccole missioni da raggiungere.

Affrontare le mie sfide personali come un gioco è senz'altro molto più divertente. Ho notato che per calmare la mente devo sviluppare dei rituali e degli ancoraggi che permettano di creare dei percorsi fissi in cui la mente viene incanalata.

Senza questi accorgimenti è davvero molto difficile placare il flusso incontrollato e creativo della mente. Così ad esempio prima di meditare seguo una procedura ben specifica:

3. postura ben eretta, respiro calmo, attenzione focalizzata tra le sopracciglia, passo in rassegna tutto il corpo per rilassarlo. Le dita delle mani mantengono una posizione specifica (sempre la stessa, per condizionare il recupero dello stato).

2. rilasso la mente pensando a scene piacevoli

1. osservo i pensieri che attraversano il mio schermo mentale, se ce ne sono.


>>Continua a leggere "49.16 Giochi e Rituali per Calmare e Direzionare la Mente"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.76 of 5, 272 vote(s) 5655 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

48.16 Le Abitudini Sono Dure a Morire. Cambiamole.

Scritto da Guido • Giovedì, 1 dicembre 2016 • Commenti 0 • Categoria: REPORTS

Questa settimana ho lavorato intensamente sui muscoli oculari e questo non mi ha giovato molto, se non causarmi mal di testa.

Per una serie di coincidenze sfortunate ho anche potuto praticare poco e la vista è tornata più o meno ai livelli precedenti.

Finora ho osservato che il miglioramento c'è con la pratica ed è evidente, ma appena si ritorna alle vecchie abitudini si ricollassa indietro. Che fare dunque?

Non più praticare delle tecniche, ma lavorare sull'amplificare le abitudini positive ed eliminare le abitudini negative.
L'inconscio è una brutta bestia e se non si fa attenzione, riprende il sopravvento alla minima distrazione.

L'ossessione per il miglioramento visivo che ho avuto per quasi tutta la mia vita non mi ha portato grandi frutti ed i migliori risultati li ho sempre avuti quando applicavo con perseveranza sane abitudini visive.

Il modo migliore per farlo è in modo divertente, attraverso il gioco.



>>Continua a leggere "48.16 Le Abitudini Sono Dure a Morire. Cambiamole."

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.82 of 5, 266 vote(s) 3416 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vedere Bene è un Atto di Volontà

Scritto da Guido • Lunedì, 7 novembre 2016
Dal 1° novembre sto praticando le tecniche per il miglioramento della vista con un'energia che mai avrei immaginato di avere.

Sono ormai 3 giorni che non indosso più occhiali e sto praticando in modo molto consistente.

Fra le mie pratiche i classici palming, swinging (dondolio), microcaratteri, tabella di Snellen, sunning (esposizione al sole), oltre che la movimentazione degli occhi in tutte le direzioni e la lettura con lenti positive.

E' un grande obiettivo, che coinvolge sì un set di tecniche, ma che porta ad un ribaltamento della personalità.
Ci sono alcune caratteristiche psicologiche che sono tipiche dei miopi e le sto trasformando. Così come cerco di eliminare quei filtri percettivi della realtà che sono gli occhiali.

La mia forza di volontà, quell'intento inarrestabile che mi spinge ad agire per raggiungere ciò che mi sono preposto, è in pieno allenamento.

E' con la forza di volontà che mi spingo avanti e che blocco le mie pessime abitudini ed i cortocircuiti mentali.
E' con la forza di volontà che ho fissato i miei obiettivi e mi mantengo nel flusso, nella pratica costante e proficua.


>>Continua a leggere "Vedere Bene è un Atto di Volontà"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.94 of 5, 469 vote(s) 6702 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Motivazione e Produttività con il Gioco - Gamification

Scritto da Guido • Martedì, 7 giugno 2016
Tutte le mie pratiche sono portate avanti con il gioco Habitica, una divertente piattaforma che tiene conto delle mie attività e mi motiva giorno dopo giorno.

Nel mondo di Habitica si impostano le attività che si intendono svolgere e man mano che vengono completate nella vita reale si accumulano punti esperienza ed oro per il nostro personaggio.

L'oro viene usato per comprare nuovi equipaggiamenti.


Mano mano che si sale di livello si sbloccano nuove missioni e nuovi contenuti.

Ma qui non voglio parlare di Habitica, voglio introdurre un concetto a cui tengo tantissimo che è la gamification, ovvero l'arte di trasformare le proprie attività in gioco.

Mi piacerebbe condividere maggiormente come applico queste tecniche nella mia vita quotidiana per mantenermi motivato.

Una delle mie convinzioni è che "la vita è un gioco", inoltre per lavoro io sono costantemente a contatto con i ragazzi... ecco perchè è naturale per me muovermi in tale contesto.


Contrariamente a quanto si possa pensare, non è cosa da bambini.

Fior fiore di esperti ha studiato come trasportare il divertimento e gli elementi che si trovano nel gioco nel lavoro per mantenere le persone motivate e produttive.


>>Continua a leggere "Motivazione e Produttività con il Gioco - Gamification"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.77 of 5, 267 vote(s) 6934 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

14.16 Settimana Zen: Mindfulness e Semplificazione

Scritto da Guido • Giovedì, 7 aprile 2016 • Commenti 0 • Categoria: REPORTS
Questa settimana è stata dedicata al lavoro sulla presenza (mindfulness) ed alla semplificazione.


La pratica della presenza mentale non è affatto facile perchè mi muovo tra stati di coscienza in modo molto rapido... tra veglia e trance.

Avere una campanella, come suggerisce Mark Waldman, che suona ad intervalli regolari dopo un po' mi dà veramente fastidio e non è un buon metodo per me.

Inoltre ho notato che questa pratica necessita molta più energia ed è anche stancante.

La mia miopia non mi aiuta, dato che rimanendo in uno stato di defocus tendo a scivolare automaticamente in alfa.

E infatti un lavoro sull'acutezza sensoriale non può che essere benefico al riguardo... perchè mi permette di rimanere più associato alla realtà esterna.

Inoltre un grande nemico è la noia. Così ho cominciato a fare pratica con molti "segment intending", intenzioni temporanee di attenzione facendo pratiche energetiche o di allenamento fisico.

Più sento il corpo vivo e più "vivo intensamente" e più è facile rimanere presente. Più mi annoio e più scivolo nella trance.

Ho ristrutturato e semplificato le mie pratiche su Habitica per rendere la mia esperienza più semplice e produttiva.


>>Continua a leggere "14.16 Settimana Zen: Mindfulness e Semplificazione"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.91 of 5, 332 vote(s) 6477 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!