Il Sito che ha a Cuore la Tua Salute (e la Mia!)

Olio di Ricino: Panacea di Tutti i Mali

Scritto da 100Salute • Domenica, 2 novembre 2014 • Categoria: Depurazione


Edgar Cayce, il grande sensitivo americano, consigliava spesso l'olio di ricino per una lunga serie di disturbi e problemi fisici come appendicite, artrite, costipazione, epilessia, calcoli biliari, gastrite, emicrania, verme solitario, problemi intestinali vari... ed anche per tumori all'intestino.

Vari furono i casi di persone trattate con olio di ricino e che possono essere riscontrati nel libro "Il manuale della salute di Edgar Cayce". Alcune di queste guarigioni furono a dir poco miracolose:

  1. una signora di 44 anni sofferente di calcoli biliari

  2. un uomo di 60 anni sofferente di colecistite con gastroduodenite e mancanza di assimilazione-digestione

  3. una signora con tumore all'utero

  4. una cantante lirica con eccesso di emorragie uterine

  5. una signora con un'ovaia infiammata che doveva sottoporsi ad intervento chirurgico o la mamma ventiquattrenne con una cisti ovarica grande come una palla da golf

  6. una signora con la bocca ferita durante una colluttazione con i ladri

  7. un postino con la distorsione al tendine di Achille

  8. un uomo con le emorragie renali

  9. un uomo con le palpitazioni

  10. un bambino con la diarrea persistente

    Si è dimostrata inoltre un'ottima soluzione dopo interventi chirurgici, per prevenire cicatrici interne ed aderenze, che potrebbero limitare l'afflusso di sangue agli organi vitali, attraverso impacchi localizzati di olio di ricino.

    Ma perchè si formano queste aderenze? Semplicemente perchè epidermide, derma e tessuto connettivo si sovrappongono al tessuto muscolare e sono fatti per poter scivolare gli uni sugli altri.

    Con il taglio del bisturi invece i globuli bianchi entrano nella ferita per ripulirla da eventuali infezioni e stimolano la formazione di cicatrici e aderenze che tengono insieme gli strati anzichè permettere loro di scivolare gli uni sugli altri.


Ma come agire in pratica?

Cayce suggeriva la seguente procedura:

  1. Prendere un panno di lana e impregnarlo di olio di ricino
  2. Riscaldarlo leggermente mettendolo prima in una teglia e poi nel forno
  3. Mettere un telo di plastica sotto per evitare che coli l'olio e sopra di esso un asciugamano
  4. Poi mettere un telo di plastica sopra il panno impregnato e coprire ancora con un termoforo (una fascia riscaldata elettricamente)
  5. Mettere sopra un altro asciugamano
  6. Tenere per un periodo che va da una a due ore. Un'ora è ottimale per la maggior parte dei disturbi.
  7. Al termine lavarsi bene

L'impacco non va lavato, ma riutilizzato più volte, aggiungendo di volta in volta (se si asciuga) un po' di olio di ricino e conservandolo in un sacchetto di plastica. L'impacco può durare anche un anno.

Altre indicazioni:

  • usare gli impacchi per 3-4 sere consecutive e lasciare un intervallo di 3 sere
  • durante la serie di impacchi prendere in aggiunta due cucchiaini di olio di oliva ogni sera e due cucchiai dopo la terza sera

25729 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.


I commenti sottoposti sono soggetti a moderazione prima di essere mostrati.