Tecniche e Pratiche Energetiche per Corpo, Mente e Spirito

Pratica con la Sfera di Energia

Scritto da Guido • Venerdì, 18 agosto 2017 • Categoria: IMMAGINAZIONE





Questo è il primo esercizio della nuova serie di articoli sulla pratica energetica.

Descriverò esercizi cinestesici ed immaginativi tratti dal qigong o da altre discipline energetiche che io pratico e che possono essere un valido metodo per migliorare la propria salute e vitalità.

Il primo è molto semplice e si tratta di immaginare una sfera di energia tra le mani.

Questa tecnica si può trovare nel qigong, nel taiji, nelle metodologie energetiche russe ed in moltissime altre scuole e tradizioni, proprio perchè è una tecnica base.

In questo tipo di pratica immaginativa, la parte visiva conta molto meno della parte cinestesica. Bisogna cercare infatti di sviluppare il più possibile le sensazioni di pressione, gommosità, pesantezza o leggerezza, calore o fresco.

Niente di mistico. Solo un semplice esercizio di immaginazione.


Poi, oltre a sentire la sfera tra le mani si cerca di aumentare il più possibile la consapevolezza delle mani e di tutti i punti di energia (come quelli dell'agopuntura) presenti nei palmi e nelle dita. Non voglio essere specifico sui punti perchè quello che conta in questo esercizio è sensibilizzare tutta la mano.


Non si tratta solo di far pratica con l'energia, ma anche di sviluppare una maggiore sincronia tra gli emisferi cerebrali. Ogni mano è connessa ad un emisfero e sviluppando le sensazioni tra di esse si cerca anche di creare nuovi collegamenti.



Il mio consiglio è di dedicare almeno 30 minuti alla tecnica e di renderla il più possibile divertente.

Dev'essere un po' come un gioco di bambini. Consiglio anche di usare la musica, non canzonette del momento che possono distrarre, ma musiche che possono aiutare a mantenere la concentrazione "caricando" allo stesso tempo l'emozione.

Con questo esercizio si va a lavorare indirettamente sui nervi delle mani e sulla microcircolazione sanguigna, anche senza andare a scomodorare i meridiani che terminano o iniziano sulle dita o i chakra che si trovano in mezzo ai palmi (dove si trova il punto di emissione del qi, chiamato lao gong dai cinesi).

Fine dell'esercizio. Fate pratica e fatemi sapere com'è andata.



| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.14 of 5, 7 vote(s) 551 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
If you enter your twitter name, your timeline will get linked to your comment.


I commenti sottoposti sono soggetti a moderazione prima di essere mostrati.